⏰Aggiornamento del 2 marzo ore 13.30

Massanzago, Camposampiero, Caselle di S.M. di Sala e Noale? SĂŚ…tutte le nostre sedi attenderanno bambini e ragazzi!

Ancora una volta vi preghiamo di leggere le NOSTRE LINEE GUIDA e di guardare il video ” DROPLET…spiegato da AIACE in modo semplice”

Il nostro sport richiede molta assistenza da parte dell’insegnante e coinvolgimento anche con piccoli gesti (una carezza, un buffetto…) per rassicurare, dare affetto e stima a piccoli e grandi!

Vi informiamo pertanto che la parte dedicata a questi aspetti così importanti per l’AIACE verrĂ  comunque portata avanti rispettando le distanze e usando toni e parole gentili piĂą del solito, al fine di non far soffrire i nostri atleti piĂą del dovuto visto il clima attuale.
Come sapete abbiamo creato un BLOG ( WWW.AIACEBLOG.ART ) che riporta varie attivitĂ  per far capire ad esempio come rispettare le Linee Guida muovendosi e in modo molto divertente con il PROTEGGIVIRUS DANCE!

Siamo con voi anche in questo momento non vi preoccupate!

Team AIACE


⏰
Aggiornamento del 23 febbraio ore 20.30

Vista l’ordinanza n 1 del 23 febbraio 2020, AIACE sospende le proprie attività fino al 1 marzo 2020.

Stiamo attivando un sistema AIACE HOME GYM per continuare la programmazione prevista a casa magari con mamma e papĂ .

Saranno previste anche delle Video Chiamate su Skype “AIACE EDUCATION” per interagire con le famiglie e continuare il nostro prezioso lavoro del quaderno educativo.

⏰Aggiornamento 23/2/20 ore 17.00

“Non perdere tempo a discutere con gli sciocchi e i chiacchieroni: la parola ce l’hanno tutti, il buonsenso solo pochi”

(Catone il Censore)

Care Famiglie,

stiamo vivendo ore calde che mettono ansia a noi e alle nostre vite…i gruppi Whatsapp, i Social, le chiacchiere in genere spaventano e preoccupano. Attenzione alle fonti!

Se partiamo dal presupposto che la sopravvivenza umana è la nostra prioritĂ , Ă© ovvio che davanti a situazioni di emergenza, generiamo emozioni negative, soprattutto quando ci sono figli. Questo è per dire che tutte le chiacchiere che ci sono in questo momento sono comprensibili ma bisogna anche proteggersi al fine di non diventare vittime di una situazione che ci porta a perdere la ragione e il buon senso. In questi momenti infatti c’è bisogno solo di stare calmi pur nella CONSAPEVOLEZZA piena di quanto sta accadendo.

đź“ŚCHIUDERE O NON CHIUDERE LE ATTIVITĂ€?
La questione si risolve chiudendo per qualche giorno? Mah… questo serve solo per calmare l’eccesso di allarmismo e perchĂ© dall’altra parte si pensa che ci sia poca partecipazione.
Il problema è il periodo di incubazione, quindi o si decide di non uscire proprio di casa (quindi anche gli adulti non devono andare al lavoro e soprattutto non devono usare i mezzi pubblici), visto che tutto può essere fonte di infezione… o si va avanti con un po’ di buon senso.

Ragioniamo insieme… se per ipotesi un atleta in questi giorni si reca a Venezia per il Carnevale e si presenta in palestra ora o fra qualche giorno, cosa cambia? Il rischio c’è comunque quindi siamo punto a capo!

đź“ŚPertanto per ora non chiudiamo SALVO INDICAZIONI DIVERSE DALLE AUTORITA’ (attendiamo comunicazione delle Amministrazioni)

Abbiamo preparato delle “Linee guida” rispettando quanto viene detto dal Ministero della SanitĂ  come ad esempio lavarsi le mani spesso, educare le persone ad avere pochi contatti fisici (darsi le mani etc…) e mandando una comunicazione a tutti con alcuni piccoli consigli, come stiamo facendo.

Chiediamo quindi ai genitori di avere un GRANDE SENSO DI RESPONSABILITĂ€ rimanendo a casa quando ci sono evidenti sintomi di infezione delle vie respiratorie (accompagnatori compresi).

Purtroppo in questo momento c’è ancora un’epidemia influenzale tipica della stagione. Gli studi pediatrici sono affollati di bambini. Al momento il virus non è così differenziabile e nonostante non colpisca ora in modo aggressivo i bambini e i ragazzi, è ovvio che come accade per la classica influenza, i piccoli rappresentano una possibilitĂ  alta di diffusione del virus nei confronti degli adulti (come accade comunque per un normale raffreddore).

Pertanto consigliamo di rivolgersi telefonicamente al pediatra qualora ci siano delle difficoltĂ  per evitare di stare a contatto con troppe persone ammalate. Di non venire in palestra se non si sta bene e di non far accompagnare le atlete da persone che stanno viaggiando o che hanno contatti con troppa gente o lavorano in posti affollati o peggio non stanno bene.

Non ci sentiamo per ora di aggiungere altro ma esortiamo al buon senso. Nel frattempo se dovessimo avere comunicazione diverse dalle AutoritĂ  sarĂ  nostra cura informarVi immediatamente anche tramite Social.

đź“ŚLE SCUOLE CHIUDONO E NON SAPPIAMO COME GESTIRE I BAMBINI VISTO CHE DOBBIAMO ANDARE AL LAVORO…
Ci è stato chiesto di accogliere i bambini e i ragazzi in questi giorni per aiutare le famiglie in difficoltĂ  con il lavoro. Stiamo cercando di comprendere se questo è possibile al fine della sicurezza. Nel caso in cui ciò dovesse essere organizzato informiamo le famiglie che i genitori dovranno lasciare i bambini prima dell’ingresso cioè all’aperto, che il bambino dovrĂ  lavarsi subito le mani e togliere le scarpe, che non dovranno esserci contatti con altre persone e che dovranno compilare un questionario. Gli interessati sono pregati di scrivere messaggi su WhatsApp al numero 📱 351 2249482.

Qualora le AutoritĂ  consigliassero la CHIUSURA il servizio verrĂ  sospeso e verrĂ  detto tramite messaggio a coloro che ne hanno dato comunicazione via Whatsapp. Ricordiamo che la struttura adatta sarĂ  quella specialistica di Noale in Via Crosarona che verrĂ  disinfettata prima e dopo le attivitĂ .

🧖 IL PENSIERO DELL’ESPERTO
Vi lasciamo un commento del Direttore Responsabile di Macrobiologia Clinica Virologia e Diagnostica Bioemergenza Laboratorio dell’Ospedale Sacco di Milano Dottoressa Maria Rita Gismondo (potrete leggerlo per intero cliccando il link:https://www.corriere.it/salute/malattie_infettive/20_febbraio_23/coronavirus-direttrice-laboratorio-sacco-non-esagerate-state-calmi-follia-che-fara-male-72442dca-562d-11ea-b447-d9646dbdb12a.shtml

“… E i suggerimento per tutti: fate riferimento alle raccomandazioni del Ministero della Salute. «Scusate, ma state calmi… forse sono davvero burned…questa settimana sono morti in Italia 2 pazienti a causa del Coronavirus e 24 per influenza. Rispettivamente 50 casi positivi e 656.000…mah! per me c’è un chiasso eccessivo…”

🤸🏼‍♀️🤸🏼‍♀️🤸🏼‍♀️
www.aiaceasd.com
info@aiace.art
041 442942
351 2249482 (anche whatsapp)